I DOLORI DI UN GIOVANE... STUDENTE UNIVERSITARIO!!!!

Che cosa si aspettano gli altri da me?

Sarò capace? 

Avrò fatto la scelta giusta?

studente1Lo studente vive spesso un momento nella sua carriera scolastica di confusione e di indecisione, il non sapere più dove sta andando e perché. Allora emerge il timore di deludere le aspettative degli altri soprattutto quelle dei genitori. Il senso di colpa per non essere all’altezza di tale aspettative e la rabbia che ne consegue può portare ad un “blocco”  non solo emotivo ma anche comportamentale, con conseguente difficoltà nello studio e il non riuscire a sostenere gli esami.

Tra i passaggi esistenziali quello dell'esperienza universitaria è forse tra i più carichi di aspettative, di verifiche e di scelte. Inoltre tale esperienza offre la possibilità di sperimentare nuove relazioni, nuovi modelli culturali e quindi nuove opportunità di scelte.

Dunque lo studente attraverso i processi di identificazione e differenziazione dei modelli genitoriali avvia una propria autonomia decisionale. La persona sente il bisogno di diventare autore del proprio progetto di vita coerentemente con il suo senso di sé. Durante questo processo di maturazione e consapevolezza spesso lo studente universitario si sente inadeguato, impotente, con poche capacità per realizzare e raggiungere gli obiettivi prefissati. Diviene importante dunque implementare la consapevolezza delle proprie capacità personali per sentirsi attori attivi e capaci di realizzare il proprio progetto.

In alcuni casi il disagio psicologico può diventare talmente forte e invalidante da portare ad:

-         isolamento

-         ritiro dalle relazioni sociali

-         sintomi di ansia

-         attacchi di panico

-         ansia da prestazione

-         stanchezza,

-         insonnia o ipersonnia

-         agitazione psicomotoria o rallentamento

-         difficoltà nello studio

-         senso di impotenza, senso di colpa

-         tristezza e disperazione

-         perdita o aumento di peso corporeo.

In questi casi diviene importante avvalersi tempestivamente di un supporto psicologico o di una  psicoterapia, volte al sostegno e al superamento dei disagi e degli ostacoli che rendono arduo questo passaggio evolutivo.

 

Dott.ssa Gitana Giorgi

Informazioni aggiuntive